Berillorosso

Route des Cretes

Alsazia - Francia 

I Vosgi sono una catena montuosa situata interamente in territorio francese, nella regione dell’Alsazia. Il Parco naturale regionale dei Vosgi è una delle meraviglie naturali di questa zona, con alte colline (i cosiddetti Ballon des Vosges), laghi di origine glaciale circondati da pascoli e foreste secolari popolate di animali selvatici.

Un vero paradiso per gli amanti delle escursioni con una rete di sentieri per circa 10.000 km e una meta ancora poco conosciuta al turismo di massa.


Uno dei modi migliori per visitare i Vosgi è percorrere la Route des Cretes (la strada delle creste), un percorso lungo 80 Km tracciato dai generali francesi nel 1914-1918, per creare un collegamento fra le varie valli del fronte dei Vosgi, un tempo territorio di confine tra Francia e Germania.


Si tratta di un itinerario eccezionale da percorrere in moto o in auto, che regala viste su grandi spazi aperti, foreste, colli, monti, laghi, pascoli: da Sainte Marie aux Mine al Col du Bagenelles per poi proseguire fino al Col du Bonhomme e al Lac Blanc, il panorama abbraccia una serie di paesaggi verdeggianti e sempre diversi, che danno un senso di grande tranquillità. Il punto culminante della Route des Cretes è il Grand Ballon, la cima più alta dei Vosgi (1.424 m).


Molti sono i punti panoramici e i percorsi di trekking che si possono scegliere, anche trascorrendo una sola giornata in questi luoghi.


Il Grand Ballon è il simbolo dei Vosgi, con panorami mozzafiato che dalle Alpi Bernesi spaziano nelle giornate più limpide fino all'imponente sagoma del Monte Bianco. 

Molto suggestivo è anche il sito storico Hartmannswillerkopf che con il suo cimitero militare, mantiene vivo il ricordo della Grande Guerra che su questi monti causò migliaia di morti. 


Il punto panoramico Le Markstein, raggiungibile con una breve passeggiata, sorprende per l'eccezionale scenografia naturale dei Vosgi.


Dalla cima del massiccio dell'Hohneck è possibile ammirare la sottostante valle dei laghi, superato il Col de Falimont si incontra l'Haut Chitelet Garden, uno dei giardini botanici più belli al mondo. 

La discesa dal Col de la Schlucht conduce prima al Lac Vert (lago verde), il cui splendido colore smeraldo è dato dalla presenza di una particolare alga, poi al Lac Noir (lago nero) che conferisce un aspetto tetro per la sua grande profondità ed infine al Lac Blanc (lago bianco).


Durante i mesi estivi, merita una sosta la Maison de la nature CPIE a Rothenbach. Si tratta di una baita di montagna ristrutturata, adibita a museo e a punto di osservazione della fauna di questi luoghi. È possibile avvistare, sia a occhio nudo sia tramite binocoli forniti dall’organizzazione, branchi di camosci, che nei pascoli e boschi di fronte alla Casa-Museo hanno trovato il loro habitat. La Casa-Museo ha diverse sale dove è possibile vedere come si viveva un tempo su questi pascoli di altura e fare attività interattive sulla flora e la fauna della zona.

Per informazioni sulle attività e orari di visita:  


Oltrepassato il Lac Blanc si superano con vari sali scendi il Col du Bonhomme, il Col des Bagenelles ed il Col des Croix, con le loro foreste secolari, dove al crepuscolo è facile incontrare caprioli, lepri e uccelli rapaci. 


Infine in tutta l’area dei Vosgi è possibile gustare l’ottima cucina alsaziana tra cui le specialità principali sono le Choucroute garnie (salsicce di carne affumicata con crauti fermentati), il foie gras (il prelibato fegato d'oca), la tarte flambée (una specie di pizza molto gustosa) e il Kougelof (un dolce tipico a forma di ciambella). Sono ottimi anche i vini e i formaggi (come il Munster) percui l’Alsazia è molto rinomata.